Progetto

Il Giufà Project nasce dalla collaborazione tra artisti, giovani e organizzazioni creative di tutta Europa per esplorare il tema della migrazione, per dare una risposta artistica agli interrogativi posti dagli spostamenti di massa che si stanno svolgendo in tutto il pianeta proprio ora.

Il progetto nasce da The Complete Freedom of Truth (TCFT)- un programma per giovani creato da Opera Circus che offre scambi culturali, residenze, sviluppo di competenze e leadership a una rete crescente di giovani in tutta Europa- ed è stato commissionato da Glyndebourne come parte di un lavoro tuttora in corso e che ha come obiettivo principale presentare l’opera lirica contemporanea ad un pubblico più ampio.

La migrazione è diventata una questione politica molto scottante e sta indirizzando le scelte politiche di molte nazioni in tutto il mondo. L’Europa in particolare sta vivendo una crisi culturale a questo proposito, poiché il Vecchio Continente si sforza di trovare un modo per includere persone provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa in società che stanno ancora cercando di adattarsi agli effetti della globalizzazione. Ogni Paese e comunità si sta avvicinando a questo problema a suo modo, ma al centro della questione la domanda è uguale per tutti: “Come possiamo includere nuove persone senza perdere la nostra identità?”

E tuttavia la migrazione è cosa umana.
Fa parte della condizione umana.
Abbiamo sempre viaggiato – per l’esplorazione, per la conoscenza, per il commercio, la curiosità e la fuga.
E quando le persone si sono trasferite, hanno portato con sé le loro storie, mescolandole alle tradizioni locali e creando qualcosa di più ricco al loro posto.

In Giufà abbiamo trovato un’espressione tangibile di questo continuo umano muoversi: questo progetto è il nostro modo di mantenere le storie in movimento nel 21 ° secolo.

Programma 2018

24 – 28 MAGGIO: SETUBAL FESTIVAL OF MUSIC, PORTUGAL

Il progetto sarà presentato a livello internazionale con la prima esecuzione di una composizione orchestrale originale creata dalla musicista Sara Ross come parte di un concerto di anteprime del Setúbal Youth Ensemble – l’orchestra da camera inclusiva del Festival. 

2 – 11 LUGLIO: MONTEPULCIANO E SARTEANO, ITALIA

Residenza musicale diretta da Sara Ross con giovani musicisti dell’Istituto di Musica di Montepulciano per creare le musiche per lo spettacolo “Nelle scarpe di Giufà”

12 – 22 LUGLIO: SARTEANO, ITALIA

“Nelle scarpe di Giufà”: (testo e regia di Laura Fatini, co-produzione Nuova Accademia degli Arrischianti e Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano) 

20 – 31 AGOSTO: BATTLE, UK

Residenza internazionale TCFT presso Battle Abbey School, coprodotta da Glyndebourne, Opera Circus e Battle Festival

20 OTTOBRE: BATTLE, REGNO UNITO

Esibizioni e mostre dei lavori creati durante Battle Festival

Programma 2018

24 – 28 MAGGIO: SETUBAL FESTIVAL OF MUSIC, PORTUGAL

Il progetto sarà presentato a livello internazionale con la prima esecuzione di una composizione orchestrale originale creata dalla musicista Sara Ross come parte di un concerto di anteprime del Setúbal Youth Ensemble – l’orchestra da camera inclusiva del Festival. 

2 – 11 LUGLIO: MONTEPULCIANO E SARTEANO, ITALIA

Residenza musicale diretta da Sara Ross con giovani musicisti dell’Istituto di Musica di Montepulciano per creare le musiche per lo spettacolo “Nelle scarpe di Giufà”

12 – 22 LUGLIO: SARTEANO, ITALIA

“Nelle scarpe di Giufà”: (testo e regia di Laura Fatini, co-produzione Nuova Accademia degli Arrischianti e Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano) 

20 – 31 AGOSTO: BATTLE, UK

Residenza internazionale TCFT presso Battle Abbey School, coprodotta da Glyndebourne, Opera Circus e Battle Festival

SETTEMBRE: BATTLE, REGNO UNITO

Esibizioni e mostre dei lavori creati durante Battle Festival

giufa flyer back

UK PARTNERS

Opera Circus è una società di arti sceniche fondata nel 1991, che commissiona, produce e promuove nuove produzioni operistiche da camera e di teatro musicale. Promuoviamo progetti per bambini e giovani utilizzando l’arte e la cultura per esplorare tematiche come l’uguaglianza, l’inclusione e i diritti dell’infanzia e in generale dei minori sia nel Regno Unito che a livello internazionale, in particolare in Bosnia e Serbia. Commissioniamo nuove opere da camera e organizziamo tournée a livello internazionale.

Il progetto TCFT è iniziato a Srebrenica, in Bosnia ed Erzegovina nel 2008 e ha coinvolto oltre 1000 giovani dai 13 ai 30 anni e oltre 50 artisti professionisti, youth leaders, politici e consulenti in materia di creatività, democrazia, rifugiati e migranti, razza, genere, uguaglianza e diritti umani.

Al momento abbiamo partner nel Regno Unito, Portogallo, Bosnia ed Erzegovina, Belgio, Spagna, Italia, Serbia e Romania e stiamo cercando- a seconda dei finanziamenti che riceveremo- di estendere tale lavoro alla Regione MENA. Contribuiamo a sviluppare tolleranza e comprensione nei leader e negli attivisti delle nuove generazioni, e miriamo a costruire un corpus di conoscenze sui benefici che le arti e le attività culturali offrono all’economia sociale, alla salute, al benessere e alla società nel suo complesso.

Il Glyndebourne Festival è stato fondato nel 1934. Originariamente un festival di 2 settimane, si è esteso ad una stagione di oltre 75 spettacoli tra metà maggio e la fine di agosto,  che coprono un repertorio di 6 opere.

Il Glyndebourne Tour è stato avviato nel 1968 per portare le nostre produzioni ad un pubblico più ampio e a prezzi più accessibili,  e per offrire opportunità agli artisti più giovani. Il 2018 segnerà i 50 anni del Tour, che è stato fondamentale per garantire il raggiungimento di un pubblico più vasto e fornire una piattaforma per lanciare le carriere dei talenti emergenti.

Nel 1986 Glyndebourne ha lanciato un programma educativo che rende il nostro lavoro accessibile a un pubblico più ampio, sviluppa relazioni creative e dinamiche tra artisti e comunità e contribuisce allo sviluppo delle più varie forma d’arte.

Nel 2016 abbiamo celebrato 30 anni di lavoro educativo a cui hanno contribuito 32 compositori tra cui Julian Philips, Lynne Plowman, Orlando Gough e Jonathan Dove, la cui prima opera è stata commissionata dal dipartimento di educazione nel 1990.

Circa 3000 cantanti e strumentisti non professionisti hanno avuto la possibilità di prendere parte ai nostri progetti di produzione.

Attraverso il programma Performances for Schools, istituito nel 2006,

abbiamo fatto sì che circa 30.000 alunni della scuola provassero la gioia di assistere alle messe in scena delle nostre opere.

Per il nostro lavoro abbiamo vinto quattro prestigiosi premi, inclusi due premi della Royal Philharmonic Society, e siamo stati selezionati per altri sei riconoscimenti.

Crisis Classroom è un progetto con un programma educativo informale che offre opportunità di apprendimento accessibili a tutti e sul campo.

Nato nel 2015, da azioni di base che hanno portato istruzione ai rifugiati arrivati in Europa, Crisis Classroom è ora una rete globale di individui e organizzazioni che lavorano per costruire spazi inclusivi ovunque.

Sia che tu stia insegnando, stringendo amicizia o semplicemente voglia essere più accogliente verso le persone che arrivano nella tua comunità, la metodologia di Crisis Classroom ti fornirà le conoscenze, le capacità e la sicurezza di cui hai bisogno per fare un ottimo lavoro e lasciare un impatto duraturo sulle persone coinvolte.

Battle Festival è un festival annuale di musica e arte della durata di un mese che si svolge per tutto il mese di ottobre a Battle, nell’East Sussex.

Rilanciato nel 2014 dopo diversi anni di pausa, ora attira visitatori da tutto il Regno Unito, Europa occidentale e Stati Uniti. Con esibizioni di artisti di fama internazionale e pluripremiati, il Festival ha ricevuto grande consenso di pubblico e critica e attenzione a livello mondiale. Dalla sua inaugurazione nel 2014, il Festival ha commissionato tre nuovi lavori a compositori e scrittori, volti a portare nuova musica nella regione e offrire opportunità canore a più di 1500 giovani.

Tra questi: Howard Moody (PUSH), Ian McMillian e Tony Biggin (Seven Ages of Man), Tony Biggin (We Will not Be Druv).

Il Festival mantiene un fermo impegno per l’educazione della comunità e, a fianco del programma degli eventi, organizza molti laboratori e dimostrazioni, molti dei quali gratuiti o a prezzo ridotto- tra cui workshop pubblici e interni alla scuola, una residenza per ragazzi con il coreografo contemporaneo internazionale Joseph Toonga, dimostrazioni pubbliche gratuite con artisti locali e internazionali, workshop con Glyndebourne Education e molti incontri di narrazione africana, clinics  di batteria e canto con Indigenous People.

Project Art Works è un’organizzazione di arti visive con sede a Hastings. Collaboriamo con persone che hanno esigenze complesse su una vasta rete di progetti regionali e nazionali. Il nostro lavoro esplora gli approcci alla diversità e aspira all’eccellenza nelle arti visive tradizionali. Ci collochiamo in una posizione privilegiata per collegare i settori dell’assistenza sociale e culturale e portare le persone con necessità complesse nel cuore della vita sociale e culturale.

Abbiamo sede nell’East Sussex e la nostra missione è usare Growing & Cooking (I think this is some kind of registered thing, right?) per unire le nostre comunità così da contribuire ad affrontare le sfide della solitudine e dell’obesità e, attraverso l’educazione, incoraggiare le persone a vivere vite più sane e più felici.

ITALY PARTNERS

La Nuova Accademia degli Arrischianti è un’associazione culturale che dal 1986, anno della sua fondazione, si propone di animare la vita culturale del territorio attraverso il teatro e la musica.

Oltre a produrre  spettacoli teatrali, infatti, organizza anche il prestigioso Festival Sarteano Jazz & Blues, giunto alla 29° edizione.

La Compagnia Teatro Arrischianti  ha al suo attivo molti allestimenti teatrali, ed è tra le prime compagnie toscane a far parte di Libero Circuito, rete di spazi teatrali e compagnie professionali, finalizzata alla promozione ed alla gestione dei teatri per la diffusione, lo sviluppo e la visibilità dello spettacolo dal vivo emergente.

Il percorso professionalizzante della Compagnia  Teatro Arrischianti si è arricchito, oltre che con un’intensa attività laboratoriale, di stages e workshop formativi, con una proficua collaborazione con realtà teatrali del territorio, come il Cantiere Internazionale d’arte di Montepulciano e il teatro Povero di Monticchiello, che, in alcuni casi, sono sfociate in co-produzioni di spettacolo, per adulti e bambini.

Dal 2017 è partner del progetto europeo The Complete Freedom of Truth per la diffusione delle arti tra i giovani di tutta Europa.

PORTUGAL PARTNERS